L’organizzazione del nostro Istituto

Per rispondere al meglio alle esigenze e requisiti delle famiglie e alunni, il nostro Istituto è organizzato con una struttura che viene rappresentata attraverso l’organigramma di seguito schematizzato in cui sono evidenziati i diversi ordini di studi: Scuola dell’Infanzia,Scuola Primaria e Scuola Secondaria di Primo grado.

Tale organigramma integra le funzioni previste dalla normativa UNI EN ISO 9001:2008, dal  modello organizzativo (dlgs 231/01) e dal sistema di gestione per la sicurezza (dlgs. 81/08).

Nell’organigramma, che segue,  sono riportate le funzioni apicali e preposte anche in riferimento al dlgs 231/01.

Le mansioni e i profili di competenza delle figure coinvolte nella Scuola sono riportate nell’allegato al presente manuale.

Inoltre i nominativi delle persone coinvolte sono riportati nei seguenti documenti:

-          nell’organigramma nominale approvato dalla direttrice e trasmesso in copia in segreteria: le direttrici didattiche, la coordinatrice dell’educazione alla fede, il responsabile qualità, gli auditor, l’economa, la segretaria;

-          nei documenti relativi al dlgs81/08, l’RSPP, gli addetti al pronto soccorso e all’antincendio, i preposti per la sicurezza;

-          nell’elenco insegnanti presente in segreteria/amministrazione;

-          nell’elenco personale ATA presente in segreteria;

-          nei documenti approvati dalle direttrici didattiche all’inizio dell’anno scolastico con gli incarichi attribuiti e trasmessi in copia in segreteria.

·         promuove l’orientamento come modalità educativa ai fini dell’individuazione e del potenziamento delle capacità della persona in crescita, così che, realizzando integralmente se stessa, si inserisca in modo creativo e critico nella società in trasformazione, investendo imprenditorialmente le competenze che costituiscono il proprio capitale umano;

·         conduce i giovani perché maturino solide convinzioni e si rendano gradualmente responsabili delle loro scelte nel delicato processo di crescita della loro umanità nella fede cristiana, lungo tutto l’arco della vita;

·         guida progressivamente alla scoperta di un progetto originale di vita cristiana e ad assumerlo con consapevolezza. Il giovane impara così ad esprimere un modo nuovo di essere credente nel mondo e ad organizzare la vita attorno ad alcune percezioni di fede, scelte di valori e atteggiamenti evangelici: vive una spiritualità generatrice di senso.

 

In tale contesto, per il miglioramento della qualità del servizio offerto, la Scuola San Giovanni Bosco definisce i seguenti obiettivi prioritari:

  • perseguire la piena soddisfazione delle esigenze e dei requisiti posti dai differenti interpreti del “sistema domanda”, senza rinunciare ad essere propositivi al suo interno, alla luce della visione antropologica che ispira la nostra offerta e l’arricchisce di significato;
  • promuovere la crescita della qualità delle azioni educative e didattiche impartite nelle nostre scuole come risposta, ispirata all’umanesimo cristiano, alle domande di crescita personale, sociale e professionale e di richiesta di formazione da parte della società lungo tutto l’arco della vita;
  • sviluppare la qualità della preparazione iniziale e continua del personale direttivo e docente, attraverso la quale viene definita la nostra offerta educativa;
  • favorire il coinvolgimento e la partecipazione di tutte le persone della struttura anche al fine di ottenere un contributo per il miglioramento della qualità dell’offerta educativa e didattica;
  • coinvolgere i genitori nel processo educativo in una logica di convergenza fra la proposta educativa della scuola e della famiglia;
  • aprire la scuola a tutte le famiglie con particolare attenzione a chi è più svantaggiato, sostenendolo nell’azione educativa;
  • perseguire gli obiettivi di miglioramento della sicurezza e salute del personale docente e non docente e degli alunni mettendo a disposizione adeguate risorse umane, strumentali, ed economiche;
  • predisporre un sistema strutturato ed organico di prevenzione, di dissuasione e di controllo, finalizzato alla riduzione del rischio di commissione dei reati, mediante l’individuazione delle attività sensibili e la loro conseguente proceduralizzazione. Il codice etico, redatto ai sensi del D Lgs. 231/01, costituisce parte integrante della politica per la qualità.

In linea con gli indirizzi esposti vengono periodicamente definiti, secondo una logica di miglioramento continuo,  obiettivi misurabili e vengono pianificate attività e risorse necessarie per il loro raggiungimento. I risultati conseguiti sono valutati periodicamente nel corso delle attività di riesame del sistema di gestione per la qualità da parte della direzione. Gli obiettivi misurabili tengono conto della necessità di misurare l’effettiva realizzazione del codice etico ed il rispetto degli standard di prestazione del personale docente e  non docente, il relativi al CCNL Agidae scuola, secondo la stipula vigente.