PIANO DI FORMAZIONE GENITORI

a.s. 2017/2018

Genitori scuola dell’infanzia-primaria

2 incontri di un’ora e trenta minuti (h 17.00-18.30):

 

4 NOVEMBRE E 20 GENNAIO

 

Il Bambino e la maturazione affettiva: la gelosia tra fratelli, la gestione delle emozioni.

Il Bambino e la maturazione sociale: le opposizioni ed i capricci.

 

PIANO DELLE ATTIVITÀ

 

Il progetto si svolgerà in tre incontri della durata di una ora e trenta minuti ciascuno. Gli incontri sono proposti secondo una cadenza mensile al fine di consentire ai genitori di integrare i contenuti appresi e di sperimentarli nel vissuto quotidiano di interazione con il proprio figlio. Pertanto, lo spazio temporale che intercorre tra i due incontri è utile anche per un lavoro di lettura, analisi e sperimentazione su se stessi e i figli in riferimento a quanto appreso di volta in volta.

Le tematiche affrontate sono trattate secondo la prospettiva Analitico-Transazionale.

 

La gelosia tra fratelli. In questo incontro verrà dato spazio all’analisi ed alla gestione di questo tipo di comportamento e di relazione allo scopo di fornire ai genitori una chiave di lettura e gestione del sentimento della gelosia nella fratria.

 

La gestione delle emozioni.  Il secondo incontro verterà sul tema della gestione delle emozioni come una delle più importanti acquisizioni nella vita di un bambino con un risvolto fondamentale anche nelle sue relazioni interpersonali.

 

La maturazione sociale: le opposizioni ed i capricci. Verrà trattato il tema evolutivo della “fase dell’opposizione” nella vita del bambino. Vedremo come gestire capricci e scoppi di collera e come questi possono avere a che fare con la relazione con i genitori.

 

METODOLOGIA

 

Le attività pensate per i partecipanti avverranno secondo modalità teorico-esperienziali, attività psicoeducative, spazi di discussione guidati e circle-time.

 

TEMPI E SPAZI

 

Totale di tre sessioni d’incontri della durata di 1 ora e trenta minuti ciascuno.

Gli spazi che si utilizzeranno sono quelli messi a disposizione dall’istituzione scolastica.

 

VERIFICA E VALUTAZIONE

 

Al termine di ogni sessione di lavoro sarà dato spazio ad un momento di verifica e feedback sui contenuti trattati. Tale momento di riflessione rappresenta la verifica, in itinere, del progetto.

 

Genitori scuola secondaria di primo grado

2 incontri di un’ora e trenta minuti (h 17.00-18.30):

 

24 MARZO E 5 MAGGIO

 

 

Relazione genitori figli nell’adolescenza

 

Adolescenti e bullismo 

 

OBIETTIVI

 

            Il seguente progetto si propone di aiutare i genitori nella comprensione e gestione di un fenomeno “sano” e naturale quale la gelosia tra fratelli. Nel delicato compito di crescere, tra attaccamento ed autoaffermazione, identificazione e differenziazione si passa anche attraverso la gelosia. Compito dei genitori è quello di aiutare il bambino a gestire le emozioni di rabbia e di sconforto non lasciando che la relazione tra fratelli si costruisca su basi conflittuali. Inoltre e conseguenzialmente sarà affrontato il tema della gestione delle emozioni nella relazione con gli altri che sta alla base dell’autocontrollo, dell’attenzione verso gli altri e dell’empatia. Saranno forniti ai genitori degli spunti di riflessione per diventare dei “bravi allenatori emotivi per i propri figli imparando a riconoscere i loro stati emotivi prima che portino in vere e proprie crisi!”.

            Un ulteriore tema che questo progetto intende approfondire riguarda il rapporto genitori figli nell’adolescenza in un momento in cui il rapporto con la famiglia può diventare problematico visto il mutare degli equilibri personali e delle nuove sfaccettature con cui l’adolescente deve fare i conti nella propria vita. Sarà inoltre ripreso ed approfondito il tema del bullismo in adolescenza.

 

PIANO DELLE ATTIVITÀ

 

Il progetto si svolgerà in due incontri della durata di una ora e trenta minuti ciascuno. Gli incontri sono proposti secondo una cadenza mensile al fine di consentire ai genitori di integrare i contenuti appresi e di sperimentarli nel vissuto quotidiano di interazione con il proprio figlio. Pertanto, lo spazio temporale che intercorre tra i due incontri è utile anche per un lavoro di lettura, analisi e sperimentazione su se stessi e i figli in riferimento a quanto appreso di volta in volta.

Le tematiche affrontate sono trattate secondo la prospettiva Analitico-Transazionale.

 

Relazione genitori figli in adolescenza. In questo incontro verrà dato spazio all’analisi del significato esistenziale ed evolutivo dell’adolescenza allo scopo di trovare chiavi di lettura di questo processo che permettano ai genitori di affrontare i cambiamenti cognitivi, affettivi e sociali dei ragazzi spesso caratterizzati da ambivalenza, sfide e repentini cambiamenti di umore.

 

 

Adolescenza e bullismo. Verrà trattato il tema del bullismo soprattutto nell’ambito scolastico. Lo scopo è quello di aiutare i genitori a capire cosa si cela dietro i comportamenti violenti ed aggressivi, spesso scambiati per riti di passaggio all’età adulta, ma che in realtà nascono da una profonda insicurezza e mancanza di empatia verso l’altro. 

ESPERTI COINVOLTI

 

Prof. Antonella Liverano medico psichiatra psicoterapeuta Analista Transazionale didatta e supervisore.

Docente Scuola Superiore di Specializzazione in Ps icologia clinica Università Pontificia Salesiana.

Direttore istituto di counselling CounsAT.

 

Prof. Tiziana Aceti psicologa psicoterapeuta Analista Transazionale didatta e supervisore. Università pontificia Salesiana.

Docente e socio fondatore istituto di counselling CounsAT.

 

Prof.  Chiara Scialanca psicologa psicoterapeuta Analista Transazionale didatta e supervisore.

Docente e socio fondatore istituto di counselling CounsAT.

 

Prof. Cristiana Zedda psicologa psicoterapeuta Analista Transazionale didatta e supervisore.

Docente istituto di counselling CounsAT.