Prima Domenica d'Avvento
27 Novembre 2021

Accendiamo la candela della Vigilanza e della FIDUCIA
 
Parola di Dio: Dal Vangelo secondo Luca (21, 34-35)
State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’im­provviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Ve­gliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di com­parire davanti al Figlio dell’uomo»

Breve commento
“La prima domenica di Avvento ci chiama ad entrare in un atteggiamento di vigilanza: stare attenti, aprire gli occhi… Il vegliare di cui parla Gesù non è lo sforzo di rimanere svegli, non è l’insonnia della preoccupazione, ma è l’atteggiamento di chi si fida di una promessa. Ora è notte, ma la luce tornerà. C’è un futuro, c’è una promessa di bene. Forse abbiamo smesso di vegliare perché abbiamo smesso di avere fiducia. Abbiamo smesso di vegliare perché siamo rimasti delusi.
Questo tempo inizia con la Parola di Dio che ci invita ad avere fiducia, a mettere da parte la rassegnazione. Ricominciamo a vegliare perché abbiamo fiducia di quello che Dio può fare dentro di noi e intorno a noi” (tratto da: Piccolo Gaetano, Parole per domani. Itinerario di Avvento, Paoline 2021)

Impegno
In questa settimana provo ad avere fiducia nelle persone che mi circondano, come il Signore ogni giorno continua ad avere fiducia in me.